Lettere e testimonianze
Italian English French German Portuguese Russian Spanish

Progetto autismo è un contenitore di informazioni utili per l'autismo.
Informazioni, materiale educativo e didattico.
Facciamo presente che non siamo un'associazione, né, purtroppo, possiamo fornire lavoro.
Ma certamente troverete qui notizie verificate e certe e tanti spunti per i nostri figli. Dio vi benedica.

clown.jpgCiao sono Nadia la sorella di un bambino autistico karim. Ho 10 anni e mio fratello 6 e una sorella di 9. Il mio punto di vista dell'autismo e che quando mio fratello vuole qualcosa si butta a terra, tiene ancora il pannolino, grida quando andiamo in qualche posto, insiste xk non supporta qualcosa (es. vuole chiusa la porta xk gli da fastidio, spegne la tv xk nn può sopportare il rumore, spegne la luce xk si acceca ecc..) 
Ho vissuto la mia infanzia con mio fratello trafficosa, quando andava all'asilo lo accompagnavo e ho visto che si buttava a terra e ci voleva forza per rialzarlo e i suoi compagnetti lo guardavano e alcuni piangevano e le maestre guardavano estere fatte senza muovere un dito. In tutta questa situazione io e la mia famiglia siamo soli.
Si può fare ora qualcosa, 1 mese fa ho studiato l'articolo 3 e c'era scritto TUTTI I CITTADINI HANNO PARI DIGNITA’ SOCIALI E SONO UGUALI DAVANTI ALLA LEGGE, SENZA DISTINZIONE DI SESSO, DI RAZZA, DI LINGUA, DI RELIGIONE, DI OPINIONIU POLITICHE, DI CONDIZIONI PERSONALI E SOCIALI. E’ COMPITO DELLA REPUBLICA RIMUOVERE GLI OSTACOLI DI ORDINE ECONOMICO E SOCIALE CHE, LIMITANDO DI FATTO LA LIBERTA’ E L'UGUAGLIANZA DEI CITTADINI, IMPEDISCONO ILPIENO SVILUPPO DELLA PERSONA UMANA E L'EFFETTIVA PARTECIPAZIONE DI TUTTI I LAVORATORI ALL'ORGANIZZAZIONE POLITICA ECONOMICA E SOCIALE DEL PAESE . 
Allora ho pensato la legge se è uguale x tutti anche x mio fratello, gli altri bambini malati, le loro famiglie ...tutti coloro che soffrono. Io notavo qualcosa da quando era piccolino allora qualcosa si poteva fare ma i dottori dicevano di non preoccuparsi e noi ci credevamo, ma pian piano mio fratello che prima camminava non voleva camminare, prima parlava poi non ci riusciva più.
Allora ho visto i miei genitori che andavano in giro a chiedere ai dottori cosa fosse successo a mio fratello... risposero che era l'AUTISMO!! non c'è cura, io pensavo ma i dottori danno sempre una medicina, xk a mio fratello no?? Fu un periodo di sofferenza x tt la mia famiglia e io non sapevo cos'era xk ero piccola, ho visto mia mamma ke ha versato tantissime lacrime da non averne più allora si è alzata e ha detto xk piangere, incomincia la scalata verso una soluzione... io penso che x la soluzione c'è bisogno di unione!
L'UNIONE FA LA FORZA!!!!!!!!!!

© Nadia – 13 marzo ’11



Le immagini sono state prese dal web. Nel caso di involontaria violazione del copyright contattateci e saranno subito rimosse. Grazie.